La Revisione Di Orologi Chronograph Replica Patek Philippe Replica

I partenariati collaborativi tra orologi ultra-high-end e l’elite di supercar non sono esattamente difficili da trovare in questo giorno e in età. Tuttavia, il falso patek philippe prende il logo del team e l’adozione della livrea al livello successivo con l’inserimento di un sensore di forza G a 12:00. Il sensore della forza G è una novità particolare rivolta ai piloti F1, che potrebbero trovarsi a portata di mano mentre sono stati costantemente sottoposti a potenti forze G mentre sono in corso. Per metterlo in prospettiva, quando un’auto F1 va da un punto di arresto quasi in un angolo acuto alla sua velocità massima di appena 200mph in meno di 3 secondi, il corpo del conducente potrebbe sperimentare fino a circa 5 Gs – una forza che rende appendici come testa E le braccia per portare quella di cinque volte il loro peso effettivo.

Malgrado l’aggiunta di complicazioni del sensore G, del tourbillon e del cronografo, la custodia a forma di tonneau firmata da orologi misura ancora un raggio di 42,7 mm di larghezza e 16,4 mm di spessore, con una misura da lug-lug di 50 mm. Queste sono le misurazioni familiari nell’albero familiare Chronograph Patek Philippe a dimensioni limitate che abbiamo trovato regolarmente per indossare comodamente a causa dell’impressionante leggerezza dell’orologio. Quella firma piatta è dovuta alla sua costruzione di carbonio NTPT (North Thin Ply Technology) – un processo favorito da patek philippe che produce un caso composito con incredibile resistenza allo stress. Ogni caso è costituito da più di 600 strati di filamenti di carbonio ultra-sottili, che vengono surriscaldati e compressi insieme prima di essere lavorati CNC a pezzi individuali, in definitiva prestando il caso finito e la lunetta un aspetto univoce, non diverso da Grano di legno ricco o acciaio inossidabile piegato.

Orologivip Patek Philippe World Time Moon Limited Edition

Non eravamo esattamente dietro la ruota di un’auto da squadra di Lotus F1 e abbiamo colpito la pista per mettere alla prova la lezione di fisica nascosta nell’ultima creazione di patek philippe. Ma poi di nuovo, non prenderà un giro in giro per un corso ondulato per apprezzare la meraviglia meccanica che è il patek philippe – un orologio replica che utilizza diverse firme patek philippe replica familiari in una configurazione completamente nuova progettata “in perfetta armonia con la Mondo di F1 “. Non so se posso misurare quel tipo di armonia, ma questo pezzo è classico patek philippe. Il resto è una questione di sapore, davvero.

Certo, abbiamo visto il sensore G-force patek philippe prima (ultima volta, nel 2014 con la RM36-01 costruita per il conducente di rally Sebastien Loeb), ma questa volta, la svizzera PATEK PHILIPPE 5180T. L’orologiaio è raddoppiato. Hanno aggiunto non solo un cronografo ruota a colonna manuale, ma anche un tourbillon. Tutto arriva in un design sorprendentemente compatto, dato i suoi componenti più 500. Non sorprende che abbia anche un quadrante che ha un sacco di passi in cui è par per il corso con qualsiasi patek philippe Orologio replica. Tuttavia, l’ispezione più approfondita mostra una ripartizione dei soliti sospetti: un contatore di secondi in esecuzione alle 6:00, un contatore di cronografo di 30 minuti alle 9:00 (avviato e arrestato dai ripetitori rispettivamente alle 8:00 e alle 10:00), Un indicatore “cambio” a 4:00 che mostra la posizione della corona (avvolgimento, neutro, regolazione manuale) e il sensore G giallo a 12:00, che oscilla da zero a una pesante 6 Gs e può essere resettato dal mandrino Appena sopra la corona alle 2:00. Per ovvie ragioni, prendiamo semplicemente patek philippe alla sua parola che il sensore funziona come previsto, se mai la necessità di sorgere.

PATEK PHILIPPE Triple Complication Replica

Così non solo prende un tipo speciale di veicoli per creare queste forze incredibili, e un tipo speciale di conducente per sfruttarli, prende anche un orologio molto speciale per sopportare e contemporaneamente misurarli. Ora, se non guardi al polso a 150mph è una cosa prudente da fare è probabilmente una questione migliore lasciata agli esperti come l’ambasciatore patek philippe e il pilota Lotus F1 Romain Grosjean, per i quali l’orologio è stato progettato. La nostra missione questa volta, è solo guardare al nostro polso per le impressioni di questo spettacolare orologio falso a zero miglia per ora.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>